Camillo Innocenti

Valutazione, prezzo di mercato, valore e acquisto quadri di Camillo Innocenti.

Valutazione gratuita ed immediata dei quadri di Camillo Innocenti

Vuoi ricevere una stima gratuita e senza impegno, in massimo 24 ore, delle opere di Camillo Innocenti ? Inviaci delle foto nitide del dipinto, della firma e le dimensioni.
Scopri come ottenere una valutazione



Acquistiamo e vendiamo quadri Camillo Innocenti (Roma 1871 - 1961)

Siamo interessati all' acquisto di opere di Camillo Innocenti da privati.
Inviaci delle foto nitide del dipinto, della firma e le dimensioni.
Tutte le trattative sono riservate e garantiamo la massima privacy.
Scopri come vendere la tua opera

Inviaci delle foto nitide del dipinto, della firma e le dimensioni
La quotazione sarà effettuata da un esperto, entro massimo 24 ore.

CONTATTACI SUBITO

Di seguito il MODULO DI CONTATTO





Le foto devono essere in formato png o jpeg.

Biografia breve di Camillo Innocenti

Camillo Innocenti (Roma 1871 - 1961) è stato un pittore italiano del XIX secolo. Nato a Roma il 14 giugno 1871. Instradato dal padre agiato architetto agli studi classici, cominciò nel 1885 a prender amore all'arte, posando come paggio per Lodovico Seitz,; che stava affrescando in Vaticano. Dapprima potè dedicare alla pittura soltanto le va-canze, poi, vinto il pensionato nazionale, e ammesso all'Istituto di Belle Arti, si diede tutto allo studio prediletto. Insoddisfatto degli insegnamenti accademici si orientò prima verso la maniera del Michetti, poi verso quella di Antonio Mancini. Compì un lungo, viaggio in Ispagna, per studiarvi a fondo le opere del Velasquez e ne tornò con ottime copie e buoni acquarelli nei quali erano riprodotti costumi variopinti e paesi assolati. Dopo una breve parentesi di divisionismo, si ritirò a Scanno nell'Abruzzo, e con Costumi di Scanno, apparso all'Internazionale di Venezia nel 1905, nel quale le sue qualità di raffinato impressionista si rivelarono con la sapiente fusione dei colori nella luce ambientale, potè dir d'aver trovato la sua via. Dipinse poi delicati « interni », in in una più quieta gamma di colori, ammirati e imitati. La squisita femminilità, fragile e appassionata, sfingetica e artificiosa, ha sempre avuto in lui un sincero idealizzatore. Nel 1909 alla Biennale Veneziana fu tenuta una mostra personale delle sue opere, e vi figurarono i dipinti: In Sardegna; Mattino; In giardino; Il tè; Caccia alla volpe; Mammina; Ala toletta; Studio di testa; L'abito rosso; La notte; Dopo il bagno; Il rosario; Il cappello a cloche; La tavola; Bimba che dorme; Donna che si pettina; Allo specchio; Il gioiello. Nella Galleria d'Arte Moderna di Roma trovansi: In piazza; La visita; Ritratto. Altre opere: Zampetta malata; Bianco e azzurro; L'angelo d'oro; Vento di maestrale; Capricci femminili; Luna d'agosto; Cogliendo fiori; Carnevale; Le villeggianti; Il rossetto; L'abito a perline; Le Di notte; Naufragio; Sacra famiglia; Saltarello: Tomanesco; Cleopatra ed Antonio; La lettura; In ritardo; Ritratto di signora e Montmartre, nella raccolta del signor Guido Rossi di Milano.

FONTE: A.M. COMANDUCCI

Quotazioni Camillo Innocenti

Contattaci per scoprire il valore della tua opera d'arte.

Pittori dell'ottocento di nostro maggior interesse: